Biglietti Palazzo dei Nasridi

Risalente ai secoli XIII e XIV, il Palazzo Nasridi fa parte del complesso dell'Alhambra. Circondato da rigogliosi giardini, è caratterizzato da una meravigliosa architettura arricchita da particolari decorazioni

Più popolare

Orari di apertura

Lunedì 8:30 - 20:00

Martedì 8:30 - 20:00 e 22:00 - 23:30

Mercoledì: 8:30 - 20:00 e 22:00 - 23:30

Giovedì: 8:30 - 20:00 e 22:00 - 23:30

Venerdì: 8:30 - 20:00 e 22:00 - 23:30

Sabato: 8:30 - 20:00 e 22:00 - 23:30

Domenica: 8:30 - 20:00

Questi orari sono validi dal 1 aprile al 14 ottobre. Durante il resto dell'anno, l'orario di apertura è dalle 8:30 alle 18 tutti i giorni, e dalle 20 alle 23:30 il venerdì e il sabato. Il palazzo è aperto al pubblico tutti i giorni dell'anno, eccetto il 25 dicembre e l’1 gennaio.

Come arrivare

Calle Real de la Alhambra, s / n, 18009 Granada, Spagna

Da Granada si possono raggiungere il Palazzo Nasridi e il complesso dell'Alhambra a piedi, seguendo per 1 km il ripido pendio da Plaza Nueva; in macchina, prendendo la tangenziale sud di Granada; oppure con gli autobus 30 o 31 da Plaza de Isabel la Católica.

FAQs

Cos'altro si può visitare nei dintorni?
E' possibile visitare la vecchia cittadella e la torre di guardia (l'Alcazaba), il Generalife, le residenze per il tempo libero e il palazzo di Carlo V, sede del Museo delle Belle Arti. Nelle vicinanze troverete anche i bellissimi giardini della Carmen de los Martires e la Fondazione Rodriguez-Acosta, un centro culturale.
Ci sono strutture per disabili?
I visitatori possono noleggiare gratuitamente una sedia a rotelle nel Padiglione d'ingresso. Parte del Palazzo Nasridi è stato adattato per la visita su sedia a rotelle. Troverete anche servizi igienici per disabili presso il Padiglione d'ingresso e il Padiglione dei servizi.
C'è un bancomat?
Ci sono due bancomat, uno nel Padiglione d'ingresso e uno nel Padiglione dei servizi.
C'è un bar o un ristorante?
Attualmente, ristorante e bar sono in fase di costruzione. Potete comunque trovare tre macchinette che vendono snack e bevande: una nel parcheggio, una nel Padiglione d'ingresso e una nel Padiglione dei servizi.
In caso di necessità, sono previste cure di primo soccorso sul posto?
Sì, la Croce Rossa fornisce un servizio di primo soccorso sul posto.
Come posso saperne di più sulla storia del Palazzo di Nasrid?
E' possibile visitare il complesso dell'Alhambra prendendo parte a un tour guidato. Sono previste visite guidate fino a un massimo di 30 partecipanti, oppure tour privati organizzati previa prenotazione. Le visite guidate durano circa tre ore e sono disponibili in Inglese, Spagnolo, Portoghese, Italiano, Francese, Tedesco, Olandese, Russo, Danese, Svedese, Arabo e Giapponese. E' anche possibile organizzare visite guidate notturne di un'ora e mezza.

Cosa sapere

Una residenza adatta ai Re
I palazzi nobiliari Nasrid sono tre edifici: il Palazzo Comares, il Palazzo dei Leoni e il Mexuar. Il Palazzo Comares, che era la residenza ufficiale del Re, circonda la Corte dei Mirti, un cortile con un laghetto verde brillante fiancheggiato da rigogliosi cespugli di mirto. La residenza è famosa per la sua stupenda architettura, per le sue decorazioni e per la torre alta 45 metri dotata di raffinate vetrate che illuminano splendidamente la sala interna.
Il Palazzo dei Leoni
Una volta sede dell'harem, il Palazzo dei Leoni è stato costruito con una grande cura per i dettagli. I motivi geometrici delle sue vetrate catturano perfettamente la luce e il patio centrale, che conduce a diverse sale, è un vero e proprio paradiso di tranquillità. Oltre all'harem, all'interno del Palazzo si trovano la Sala dei Mocarabes, la Sala delle Due Sorelle, la Sala dei Re e il Mirador di Daraxa, decorato con poesie e iscrizioni.
Il Mexuar
Il Mexuar ha subito numerosi cambiamenti nel corso dei secoli, ma si sostiene che abbia fatto parte dei Palazzi Nasridi originali. La sua costruzione cominciò nei primi anni del 1300 per volere del Re Ismail e suo figlio, ma terminò soltanto a metà del 1300 durante il primo regno del nipote di Ismail. Il soffitto di epoca cristiana, gli intonaci decorativi e i dipinti alle pareti, rendono il Mexuar una delle attrazioni imperdibili di Granada.
La Dinastia dei Nasridi
Quella dei Nasridi, con un regno che si protrasse per oltre un quarto di millennio, fu la più lunga dinastia musulmana in carica nella penisola iberica. Saliti al potere nei primi anni del 1200, i Nasridi furono anche gli ultimi sovrani arabi della Spagna. Persero il potere con l’istaurarsi dei regni cristiani di Castiglia e Aragona nel 1492. Non ci furono lotte sanguinose: l'ultimo re, Muhammed XII, accettò di lasciare la penisola in cambio di denaro.

Nei dintorni dei Palazzi Nasridi

Il Museo dell'Alhambra
Il palazzo di Carlo V è stato restaurato in tempi moderni e oggi è sede di due musei. Il museo dell'Alhambra si trova nell'ala sud, nel livello inferiore del palazzo. La collezione di manufatti, esposti in ordine cronologico, contiene numerose meraviglie archeologiche. Tra le stanze del museo troverete, oltre ai reperti del periodo Nazari, delle sale dedicate alla scienza e all'economia e delle altre dedicate all'arte attraverso i secoli,
Il Museo dell'Alhambra
The Alhambra Museum. Benny Marty / Shutterstock.com
Il Museo delle Belle Arti
Situato nel livello superiore del palazzo, il Museo delle Belle Arti custodisce dipinti e altre opere d'arte che vanno dal XV al XX secolo
Il Museo delle Belle Arti
The Museum of Fine Arts. ALIBERTI Italy Photo / Shutterstock.com
La Medina
Distrutta durante la Guerra d'Indipendenza, un tempo la Medina ospitava bagni pubblici e botteghe. E’ ancora oggi possibile immaginare come doveva essere una volta, visto l’ottimo stato di conservazione dei merli e i parapetti.
La Medina
The Medina
Il Generalife
I Sultani una volta trascorrevano le loro estati qui e non è difficile capirne i motivi, vista l’aria di pace e serenità che si respira. I sontuosi giardini fiancheggiati da sentieri tranquilli, le fontane d'acque e le piscine, sembrano non essere stati toccati dallo scorrere dei secoli.
Il Generalife
The Generalife